La finestra sui colli - B&B e Centro Naturalistico Ambientale a due passi da Arquà Petrarca

 

 

 

Choose your language

Carta dell'Ambiente

Il Centro Naturalistico Ambientale La Finestra sui Colli è stato realizzato in un edificio di classe A di efficienza energetica e per la sua funzione si è scelto di seguire le indicazioni del turismo sostenibile, in particolare: 

  • applicando l’utilizzo delle energie rinnovabili con la realizzazione di un impianto fotovoltaico;
  • applicando strumenti di risparmio energetico con la realizzazione di un impianto solare termico per  il riscaldamento dell’acqua sanitaria e di un impianto di riscaldamento funzionante a bassa temperatura con caldaia a condensazione (quattro stelle di rendimento secondo la corrente normativa europea);
  • applicando strumenti di gestione eco-sostenibile dell'acqua attraverso una vasca di accumulo dell’acqua della capacità di 1000 utilizzabile per l’irrigazione del giardino;
  • applicando strumenti di riduzione e riciclaggio dei rifiuti;
  • applicando l'eco-compatibilità delle attività turistiche proposte, prendendo in considerazione altri potenziali impatti ambientali connessi con l’attività turistica, come le emissioni inquinanti legate al trasporto, le problematiche relative alla produzione di rifiuti, gli acquisti di prodotti, ecc..  applicando l'eco-compatibilità delle attività turistiche proposte, prendendo in considerazione altri potenziali impatti ambientali connessi con l’attività turistica, come le emissioni inquinanti legate al trasporto, le problematiche relative alla produzione di rifiuti, gli acquisti di prodotti, ecc.   

Il Centro dedica particolare attenzione alla sostenibilità degli stili di vita. Poiché il turismo è una delle attività umane a più alto impatto ambientale e solo attraverso un meticoloso rispetto dell’ambiente è possibile garantire alle future generazioni la fruibilità di un territorio fragile come il Parco dei Colli Euganei, il Centro invita i propri ospiti a osservare il decalogo dell'ambiente: 

1. Riduzione, riuso e riciclaggio dei rifiuti: riduzione della produzione dei rifiuti tramite adeguate politiche di acquisto; riutilizzo e resa degli imballi (ove consentito); corretto smaltimento dei rifiuti e adesione alla raccolta differenziata dei materiali supportata dalla locale azienda di servizio. Realizzazione del compostaggio in loco. 

2. Risparmio idrico: riduzione dei consumi delle risorse idriche tramite la promozione di un utilizzo consapevole e responsabile dell'acqua, finalizzato a limitare gli sprechi. 

3. Risparmio energetico: risparmio di energia tramite la riduzione volontaria della biancheria destinata al lavaggio; l'uso di lampade a basso consumo e l'attenta gestione dell’illuminazione interna ed esterna per evitare utilizzi superflui e dispendiosi delle fonti luminose. 

4. Tutela del territorio: collaborazione nel mantenere pulite le aree verdi, le strade ed i sentieri nelle vicinanze. Sensibilizzazione degli ospiti e visitatori verso l’abbandono di rifiuti e altri scarichi nell’ambiente.

5. Alimentazione sana: somministrazione di alimenti privi di sostanze chimiche, provenienti da coltivazioni biologiche e/o a basso impatto ambientale. Offerta di alimenti prodotti secondo la tradizione, privilegiando le produzioni biologiche e naturali locali. Rifiuto dei prodotti manipolati geneticamente (OGM). 

6. Gastronomia locale: valorizzazione delle specificità gastronomiche del territorio mediante efficace comunicazione e disponibilità di piatti regionali preparati con prodotti tipici.

7. Trasporto collettivo e mobilità leggera: promozione dei mezzi di trasporto collettivo pubblico e/o privato con l’informazione su orari e linee, la reperibilità dei biglietti di trasporto locale e la promozione di piste ciclo-pedonali. Promozione di iniziative di limitazione del traffico in zone di particolare pregio (in collaborazione con le amministrazioni locali e l'Ente Parco); stimolo alla condivisione dei mezzi di trasporto e indirizzamento verso mezzi di trasporto ecologici per visitare il territorio (biciclette e/o mountain bike, noleggio di auto elettriche). 

8. Inquinamento acustico: impegno a contenere i rumori prodotti all'interno dell'esercizio e nelle aree di pertinenza soprattutto nelle ore notturne, promuovendo attivamente comportamenti idonei nel rispetto degli ospiti del Centro e della fauna selvatica della zona.

9. Beni naturali e culturali: promozione dei beni culturali e naturali attraverso l’informazione su itinerari naturalistici e paesaggistici, monumenti, siti archeologici e/o illustrativi della storia locale. Partecipazione attiva con proposte di visite guidate e percorsi storico-culturali e alternativi. Servizio di aggiornamento degli eventi culturali e manifestazioni organizzati nel territorio.

10. Comunicazione: impegno a coinvolgere gli ospiti nella realizzazione dei comportamenti indicati nel presente decalogo, segnalando e promuovendo la filosofia di Legambiente. Coinvolgimento dei collaboratori esterni del Centro a condividere e condividere gli impegni ambientali succitati.

Scarica qui il pdf della Carta dell'Ambiente

Intervento Finanziato dal Programma Operativo Regionale Veneto 2007-2013 - Parte FESR.

AZIONE 1.3.4Interventi innovativi di conservazione e valorizzazione del patrimonio naturale

 

 

La nostra Newsletter

Nome:
Email: